Loading...


NERO DI TROIA

Il nostro vino Nero di Troia è ottenuto dall’omonima uva, una delle uve più antiche e nobili della Puglia. La leggenda vuole che il vitigno sia arrivato in Italia meridionale, in particolare lungo le coste pugliesi, più di duemila anni fa tramite l'eroe della guerra di Troia Diomede che, giunto dall'Asia Minore (e specificatamente dalla mitica città di Troia), porto con sé in Puglia le marze di questa varietà che piantati sull’Ofanto, hanno dato origine all’uva di Troia. Per decenni il suo vino è stato utilizzato come vino da taglio, ultimamente ha dato prova di se in purezza facendoci scoprire insospettabili ed uniche fragranze gusto-olfattive. Ha un colore rosso rubino brillante, al naso è caratterizzato da note di frutta a bacca nera e coriandolo, e al gusto risulta pieno, armonico, equilibrato e giustamente tannico.


ROSATO

Il Rosato è un vino di particolare pregio ottenuto dalla vinificazione di uve Montepulciano, un vitigno caratteristico della viticoltura abruzzese e di altre regioni del Centro-Sud Italia, ma che ha trovato in Puglia un clima e un territorio ottimale per il suo sviluppo. Le tecniche enologiche di produzione del vino rosato possono essere diverse, ma la caratteristica comune è che tutti i vini rosati sono prodotti con uve a bacca rossa. Il vino rosato è ottenuto dalla macerazione del mosto nelle bucce per un tempo variabile (fino a due giorni). Al termine della macerazione, il mosto viene separato dalle bucce, mentre il processo di produzione continua nello stesso modo come per i vini bianchi. Dal colore petalo di rosa con riflessi dorati, il Rosato di Lama di Luna all'olfatto si presenta delicatamente fruttato, con aromi di lampone e visciola e al palato si mostra lungo, minerale con un fresco finale.
MALVASIA BIANCA

Il vino Malvasia Bianca è ottenuto in purezza dall’omonimo vitigno, il cui nome parrebbe derivare da quello di una città greca della Morea, Monembasia, il cui significato letterale è porto ad una sola entrata. Il nome, degenerato successivamente in Malfasia, è stato poi italianizzato in Malvasia.  Con lo stesso nome “Malvasia” si indicano numerosi vitigni che non presentano un unico denominatore comune: per questo motivo si preferisce parlare di Malvasie. Il Malvasia Bianco di Lama di Luna, vinificato in tini d’acciaio per 4-6 mesi e successivamente in bottiglia, si presenta con colore giallo brillante, con accesi riflessi verdi e profumi che ricordano un complesso bouquet floreale con netti sentori di tiglio e agrumi. Al gusto è pieno e rotondo, molto persistente con una mineralità tipicamente territoriale.


NERO DI TROIA 2008

Il nostro vino Nero di Troia è ottenuto dall’omonima uva nel vigneto “San Giorgio”, nell’agro di Canosa di Puglia. La leggenda vuole che il vitigno sia arrivato in Italia meridionale, in particolare lungo le coste pugliesi, più di duemila anni fa tramite l'eroe della guerra di Troia Diomede che, giunto dall'Asia Minore (e specificatamente dalla mitica città di Troia), porto con sé in Puglia le marze di questa varietà che piantati sull’Ofanto, hanno dato origine all’uva di Troia. Per decenni il suo vino è stato utilizzato come vino da taglio, ultimamente ha dato prova di se in purezza facendoci scoprire insospettabili ed uniche fragranze gusto-olfattive. Il “Nero di Troia 2008” di Lama di Luna, dopo un’iniziale fermentazione in tini d’acciaio, viene affinato in barriques nuove di rovere francese, provenienti da 5 differenti foreste con differenti tostature per 10-12 mesi e poi per altri 9 mesi in bottiglia. Questo vino si presenta con un colore rosso rubino brillante, al naso è caratterizzato da note di frutti di bosco a bacca nera, cacao e liquirizia e al gusto risulta denso e armonico, con eleganti e raffinati sentori di coriandolo e sandalo, tipico del Nero di Troia.